Pagine

Cerca nel blog

mercoledì 31 luglio 2013

La fraternità come strada per la pace

La prima Giornata mondiale della pace di papa Francesco avrà come tema la "Fraternità, fondamento e via per la pace". La Giornata della pace, istituita da papa Paolo VI e giunta alla 47a edizione, viene celebrata il primo gennaio di ogni anno. Il messaggio, indirizzato alle Chiese particolari e alle cancellerie di tutto il mondo, richiama l'attenzione sul valore essenziale della pace e sulla necessità di operare instancabilmente per conseguirla.
Il tema scelto da papa Francesco verte sulla fraternità, in linea con i continui richiami al superamento della "cultura dello scarto" e per la promozione di una "cultura dell’incontro" come presupposti indispensabili per la realizzazione di un mondo più giusto e pacifico.

Il papa e i gesuiti, sui passi di Cristo che ci "primerea"

Sui passi del Cristo che "El nos primerea", per non dimenticare mai di mettere Gesù e la Chiesa al centro, di lasciarsi conquistare per servirlo e di sentire vergogna dei propri limiti e peccati così da essere umili. 
Papa Francesco ha celebrato questa mattina messa alla Chiesa del Gesù di Roma nella festività di Sant'Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia di Gesù cui appartiene lo stesso Bergoglio. Una messa per e con i gesuiti, concelebrata da monsignor Luis Ladaria, segretario della Congregazione per la dottrina della fede, dal Padre generale della Compagnia di Gesù Adolfo Nicolas, dai membri del consiglio e da oltre duecento confratelli.

lunedì 29 luglio 2013

La generazione di papa Francesco

È tornato in Vaticano papa Francesco, al rientro dal viaggio per la settimana della Giornata mondiale della gioventù a Rio de Janeiro. Atterrato a fine mattinata all’aeroporto di Ciampino, il papa è rientrato, contrariamente a quanto previsto, non in elicottero ma in macchina e questo gli ha permesso una visita lampo di ringraziamento a Santa Maria Maggiore. Una sosta improvvisata tanto che, non avendo fiori Francesco ha omaggiato la Madonna di un pallone e di una maglietta che gli erano stati donati pochi minuti prima da un gruppo di ragazzi.

mercoledì 17 luglio 2013

La prima GMG di papa Francesco

È stata presentata stamani, dal direttore della Sala stampa vaticana p. Federico Lombardi, la prima Giornata mondiale della gioventù di papa Francesco, in programma dal 22 al 29 luglio in Brasile. 
Una tabella di marcia molto serrata e impegnativa, al netto dei fuori programma che il papa è sempre pronto a regalare in ogni suo incontro con la gente. 
Perché è proprio questo l'elemento imponderabile, ovvero la "reazione" del papa dinanzi alla moltitudine di giovani che, da ogni parte del mondo, si stanno riversando su Rio de Janeiro per la XXVIII Giornata mondiale della gioventù, istituita da Giovanni Paolo II a metà degli anni Ottanta.

lunedì 8 luglio 2013

Papa Francesco, la tragedia degli immigrati e il dramma delle nostre "bolle" di indifferenza

"Dov’è tuo fratello?" chiede Dio a Caino e la stessa domanda la pone papa Francesco da Lampedusa a tutti noi, interrogando le coscienze di ognuno, impegnate a rincorrere il potere e assopite dalla cultura del benessere che "ci fa vivere in bolle di sapone, che sono belle, ma non sono nulla, sono l’illusione del futile, del provvisorio, che porta all’indifferenza verso gli altri, anzi porta alla globalizzazione dell’indifferenza". 

Il primo viaggio apostolico di papa Francesco proprio a Lampedusa, periferia dell'Europa dove attraccano e spesso si infrangono vite e speranze per un futuro degno di questo nome, si pone sulla perfetta scia del messaggio di questo pontefice innamorato degli ultimi, proprio come Cristo.

venerdì 5 luglio 2013

La "Lumen fidei" sulle nostre vite

“Lumen Fidei” è la prima enciclica di papa Francesco anche se in realtà si tratta di un testo in parte elaborato da Benedetto XVI che lo ha messo a disposizione del suo successore il quale ha aggiunto alla prima stesura “ulteriori contributi”.
Il taglio ratzingeriano di molti passi del documento è comunque evidente a chi ha seguito in questi anni con attenzione il teologo bavarese e, d’altra parte, era prevista una enciclica a quattro mani, nonostante porti ufficialmente la firma di papa Francesco.