venerdì 31 dicembre 2021

365 X 2 GIORNI DOPO… AUGURI

Negli ultimi due anni è come se le nostre vite relazionali si fossero in qualche modo congelate dinanzi a un evento, la pandemia di Covid-19, inatteso e  impensabile ai nostri occhi permeati da tante sicurezze.

L’anno scorso salutavo il 2020 “rimproverandolo” per averci messi in ginocchio, feriti, disorientati. Tanto da non aspettare altro che girare la pagina del calendario, sperando si trattasse semplicemente di uno sporadico anno funesto. 

Purtroppo il 2021 ha dimostrato di esserne stretto parente, stabilizzando in tutti noi la consapevolezza di una certa precarietà che, solitamente, siamo abituati a rifuggire alla luce di una sorta di onnipotenza. E così, dopo lo sbigottimento del primo anno di pandemia, si è consolidata questa sensazione di forte precarietà. 

venerdì 24 dicembre 2021

BUON NATALE!


Ho scelto come immagine per i miei auguri questo presepe, per varie ragioni. Innanzitutto riesce a donare il calore di un nucleo familiare che, seppur nella povertà e privazioni, sprigiona la ricchezza dell'intimità, dell'accoglienza di una nuova vita e, come tale, rappresenta un inno alla speranza e al futuro.

Il secondo motivo è per il legame affettivo verso una terra che amo: si tratta, infatti, di un presepe allestito ad Assisi, nella terra di Francesco e Chiara, dinanzi al convento Franciscanum.

Altro motivo è l'attualizzazione dello stesso, come del resto è sempre attuale l'evento Natale: la presenza di una lanterna verde ha un significato molto potente, è il colore delle luci accese in molte case sul confine tra Bielorussia e Polonia, segnale con cui gli abitanti indicano ai migranti le porte aperte e il calore di un pasto, di un giaciglio, di un'accoglienza. 

Tutti abbiamo bisogno di sentirci accolti, di rassicurazioni, di uno sguardo di speranza sul futuro. 
La pandemia sembra volerci strappare le nostre radicate consuetudini ma forse, proprio in questo clima di incertezze e di timori, possiamo recuperare il vero senso del Natale. TANTI AUGURI! 


martedì 14 dicembre 2021

SI VOLTA PAGINA...

Torno su blog e social dopo mesi di assenza e con dei cambiamenti rilevanti, meditati a fondo, come richiede ogni scelta importante. 


Coraggio, determinazione e ricerca di autenticità sono sempre stati ingredienti essenziali in ogni mia decisione. 

Dopo oltre un decennio di insegnamento e attività giornalistica alla Pontificia Facoltà Teologica "San Bonaventura", si volta pagina. 

Una scelta non facile ma ritengo indispensabile mantenere fede ai principi cardine sui quali ho costruito la mia vita, personale e professionale. 

Ringrazio coloro con i quali ho collaborato in questi lunghi anni e quanti, in questi mesi, mi sono stati vicini, dimostrandomi stima e affetto.

D'altra parte ognuno di noi deve essere il primo garante della propria dignità e dei propri sogni.

mercoledì 14 luglio 2021

AGGIORNAMENTO DELLA DIVINA COMMEDIA

+++Ultim'ora+++

Dante Alighieri lavora a una edizione, rivista e aggiornata, della Divina Commedia!

Il Sommo Poeta, in Versilia per un periodo di vacanza, sta lavorando a un aggiornamento della sua opera più famosa.

Si apprende da fonti vicine al poeta che Dante starebbe lavorando a un sostanzioso ampliamento dell'Inferno. 

La notizia ha generato un clima di grande nervosismo e preoccupazione tra quanti avevano già prenotato le poltronissime in Paradiso. 

lunedì 14 giugno 2021

I POVERI E LE NUOVE VIE DI FRATELLANZA

 I poveri li avete sempre con voi” è il tema della quinta Giornata Mondiale dei Poveri, istituita da papa Francesco che si celebrerà il prossimo 14 novembre.
Questa mattina è stato reso noto il testo del Messaggio che, muovendo dal passo evangelico di Marco 14,7, affronta il tema della povertà come sfida a cogliere la forza evangelizzatrice dei poveri e a percorrere nuove vie di fratellanza perché, come sosteneva don Primo Mazzolari, “i poveri si abbracciano, non si contano”.

sabato 17 aprile 2021

IL RISCHIO CALCOLATO

Sto perdendo di vista la logica con cui viene gestita la pandemia nel nostro Paese.

Guardando all'ultima settimana, siamo su oltre 15 mila nuovi positivi e su una media di 400 morti al giorno. Le vaccinazioni non decollano. Comprendo benissimo l'emergenza economica ma a me questo "rischio calcolato" spaventa un bel po'. 
A meno che non si dica che l'80% di quanto asserito sinora sulle modalità di contagio non aveva evidenza scientifica.

domenica 11 aprile 2021

MISERICORDIA

La misericordia, un nobile sentimento, un atto di coerenza e un impegno per il cristiano.

Servono amore e sincero desiderio di
prossimità per avvicinarsi all'altro. 
Ma prima è necessario spogliarsi del proprio ego, dell'egocentrismo, dell'egoismo.

Solo a braccia e cuore liberi si può abbracciare.

Dio sa bene come essere misericordioso con noi, ogni giorno. Ma noi come stiamo messi?

sabato 3 aprile 2021

BUONA PASQUA!

 Buona Pasqua e che sia di vera risurrezione!

Per trovare la forza di rimuovere le "pietre sepolcrali" che, nel corso della vita, potrebbero chiuderci in tane opache. Riscoprendo la vita vera, quella dei valori, della fatica, delle sconfitte, della gioia, della verità, della luce. 

Tanti auguri, di cuore!

sabato 27 marzo 2021

NESSUNO SI SALVA DA SOLO, NEPPURE UN ANNO DOPO

Piazza San Pietro vuota, in una città deserta, in un Paese assediato dal Covid-19, in un mondo attanagliato dalla pandemia. 
Un anno fa il momento straordinario di preghiera di papa Francesco che emozionò, commosse e ci fece sentire uniti in un mare in tempesta. Noi che eravamo spettatori impotenti di un capitolo della storia che non avremmo mai voluto vedere e tantomeno vivere.

giovedì 25 marzo 2021

DANTE E IL NOSTRO PELLEGRINAGGIO VERSO LA FELICITÀ

Dante Alighieri, la Divina Commedia e il suo messaggio per l’oggi. Papa Francesco, con la lettera apostolica Candor Lucis aeternae - resa pubblica oggi, nel giorno dell’Annunciazione e del Dantedì -, offre numerosi spunti di riflessione sul Sommo Poeta, nel settimo centenario della morte. 
Un documento molto articolato, come merita questo “profeta di speranza e testimone della sete di infinito insita nel cuore dell’uomo”.