Pagine

Cerca nel blog

sabato 8 novembre 2014

Una giornata per l'informazione religiosa, in ricordo di Giuseppe De Carli

L'informazione religiosa, cosa è e come si fa, il rapporto con la Chiesa, i vaticanisti e il maestro-vaticanista Giuseppe De Carli cui è dedicato il Premio annuale istituito dall'Associazione culturale "Giuseppe De Carli - Per l'informazione religiosa". 
Ci sarà tutto questo nell'evento che si svolgerà giovedì 20 novembre alle ore 16.30 alla Pontificia Facoltà Teologica "San Bonaventura" Seraphicum di Roma.
Una tavola rotonda, la presentazione dei lavori vincitori e la premiazione, la presentazione del libro "Dio è comunicazione per eccellenza" che forse, già nel suo titolo, può aiutare e ricondurre a porci in "semplice ascolto" delle notizie, cogliendo quello che è il fatto, deponendo quelle forzature e interpretazioni che - troppo spesso - non rendono omaggio a un buon giornalismo.
Ma, soprattutto, la giornata sarà l'occasione per un incontro tra esponenti ecclesiali e giornalisti, per trascorrere qualche ora in ascolto e confronto sui passi di chi ha dato un alto esempio della professione.

A seguire il comunicato stampa con il programma completo e i dettagli della cerimonia. 


COMUNICATO STAMPA
Invito ai giornalisti

Tra gli ospiti della tavola rotonda, Mons. Rino Fisichella che parlerà di Chiesa e media
PREMIO "GIUSEPPE DE CARLI": IL 20 NOVEMBRE LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE
Sarà presentato il primo libro su De Carli: "Dio è comunicazine per eccellenza"

Roma, 7.XI.2014 - Si svolgerà giovedì 20 novembre alle ore 16.30 la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Premio “Giuseppe De Carli”, istituito per ricordare il vaticanista della Rai e per premiare il giornalismo di qualità nell'ambito dell'informazione religiosa.
L'appuntamento è alla Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” Seraphicum che, assieme alla Pontificia Università della Santa Croce, è partner accademico dell'Associazione culturale “Giuseppe De Carli - Per l'informazione religiosa”, istituita due anni fa per promuovere iniziative di formazione e riflessione su questo particolare ambito del giornalismo. La giornata del 20 novembre sarà proprio occasione per un approfondimento sull'informazione religiosa, attraverso la partecipazione e l'intervento di importanti esponenti del mondo ecclesiale e del giornalismo.

In apertura, alle ore 16.30, i saluti di fra Domenico Paoletti Preside della Pontificia Facoltà Teologica "San Bonaventura", di p. Ciro Benedettini Vice direttore della Sala Stampa della Santa Sede e di Enzo Iacopino Presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti.

A seguire la Tavola rotonda con una lectio di SER Mons. Rino Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, su “Comunicazione e Nuova Evangelizzazione. Cosa si aspetta la Chiesa dai giornalisti”.
Sarà quindi la volta di Paloma García Ovejero, corrispondente COPE (Spagna), sul tema “Comunicare il Vaticano al di fuori dell'Italia: alcune esperienze” e di Gian Guido Vecchi, vaticanista del Corriere della Sera, su “Convincere il capo che c’è una 'buona notizia'”. Alla cerimonia parteciperà, nella veste di moderatore, Vincenzo Morgante, direttore TGR Rai.

Alle ore 17.45 sarà presentato il libro "Dio è comunicazione per eccellenza. Giuseppe De Carli, professionista al servizio della verità", a cura di Elisabetta Lo Iacono e Giovanni Tridente (ESC 2014).

Alle ore 18 la cerimonia di premiazione con la proclamazione dei vincitori e la consegna dei Premi.
Quest'anno l'Associazione “Giuseppe De Carli” ha deciso di creare categorie differenziate per un più ampio riconoscimento secondo le tipologie dei media e per incoraggiare maggiormente i giovani che si affacciano alla professione. Saranno quindi premiati i primi tre classificati nelle sezioni “testi scritti”, “filmati” e “giovani” under 30, oltre alla consegna di un Premio alla carriera che, pure quello, sarà reso noto durante la cerimonia.

Novità anche per quanto riguarda i premi: per una maggiore caratterizzazione dell'evento, l'Associazione ha fatto creare medaglie in argento personalizzate che, al di là del valore economico, legheranno i vincitori al Premio, al nome e alla professionalità di Giuseppe De Carli, come auspicio di una carriera all'insegna dei valori che hanno caratterizzato il suo servizio alla verità.

I lavori pervenuti in questa edizione sono stati valutati da una giuria composta da Lucio Brunelli, Domenico Delle Foglie, Marina Ricci, Stefania Falasca, Domenico Paoletti, Donatella Negri, Santino Franchina, Carla Rossi Espagnet ai quali va il profondo ringraziamento dell'Associazione.



Per info: Associazione GDC

Nessun commento:

Posta un commento