Pagine

Cerca nel blog

venerdì 31 gennaio 2014

Piove su Roma e sulla cattiva politica

Piove su Roma ma i millimetri di acqua caduti in eccesso sulla capitale non stemperano l'acredine delle immagini che, negli ultimi giorni, ci hanno raccontato le cronache parlamentari.
Scene che dimostrano quanto sia caduto in basso il livello medio della rappresentanza politica nel nostro Paese, di come la maleducazione abbia preso il sopravvento sulle proposte serie e concrete. In una parola su quella che dovrebbe essere la politica come gestione della cosa pubblica, del bene comune e quindi non degli interessi di parte.

giovedì 30 gennaio 2014

L'epoca delle copertine

La notizia della copertina di Rolling stone dedicata a papa Francesco è finita su tutte le testate, creando quel solito effetto "marcia delle pecore " con quasi tutti i media rigorosamente e disciplinatamente allineati a riportare la buona notizia.

Sicuramente in sé lo è: papa Francesco, con il suo stile, sta conquistando le attenzioni di ambienti tradizionalmente disattenti verso la Chiesa, attratti da quegli atteggiamenti così spontanei e immediati, fuori dai tradizionali schemi pontifici e più affini, semmai, a un amato e amabile parroco.

martedì 28 gennaio 2014

"L'informazione è una questione di sguardo, di profondità spirituale dello sguardo"

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Premio giornalistico "Giuseppe De Carli", promosso per il secondo anno consecutivo dall'Associazione culturale "Giuseppe De Carli - Per l'informazione religiosa", con una novità: l'introduzione della categoria "Giovani".  
Il Premio, destinato a giornalisti che operano nell'ambito dell'informazione religiosa, è dedicato alla memoria del vaticanista fondatore e responsabile della Struttura RAI Vaticano, maestro di professionalità, di etica e di amore nel raccontare la Chiesa nella sua storia così come nella sua quotidianità.

lunedì 27 gennaio 2014

Il furto della reliquia di Giovanni Paolo II e la profanazione dei nostri sentimenti

A San Pietro della Ienca - il piccolo borgo dove si trova il santuario dedicato a Giovanni Paolo II - tutto testimonia la presenza di Karol Wojtyla e forse, proprio per questo, il furto della sua reliquia appare ancora più una profanazione, anche dei nostri sentimenti.
Questo grazioso luogo, adagiato ai piedi del Gran Sasso è stato per innumerevoli volte la meta delle uscite segrete di Giovanni Paolo II, desideroso di dilatare gli spazi angusti del Vaticano verso orizzonti ben più ampi, come può essere questo imponente gruppo montuoso.
La montagna abruzzese era la meta dello sportivo Karol Wojtyla, della sua passione per lo sci, per le passeggiate e in particolare per il silenzio, quello che permette la contemplazione del creato e la preghiera.

venerdì 24 gennaio 2014

La parabola del buon comunicatore

Nell'epoca delle continue innovazioni tecnologiche, degli strumenti che sembrano potersi sostituire in tutto all'uomo, della tentazione a delegare loro persino i rapporti interpersonali, papa Francesco ci ricorda che "la comunicazione è, in definitiva, una conquista più umana che tecnologica". Nel messaggio per la 48ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali dal titolo "Comunicazione al servizio di un’autentica cultura dell’incontro" (che sarà celebrata il 1° giugno), il papa richiama con decisione alla centralità dell'uomo.
Non è un freno alla corsa della tecnologia o una critica ai suoi prodotti ma un deciso invito a far salire su questa diligenza, talvolta in folle corsa, l'uomo così da renderlo cocchiere di questo appassionante viaggio.