Pagine

Cerca nel blog

lunedì 29 ottobre 2012

L'amore per un messaggio senza tempo

Il Padre domenicano Timothy Radcliffe
Nell'anno della Fede, aperto da papa
Benedetto XVI lo scorso 11 ottobre, una
delle domande centrali deve essere
sicuramente finalizzata a comprendere
come la fede possa toccare l'immaginazione
dei contemporanei per farli innamorare di
un messaggio senza tempo.
 
 
In questo periodo si parla molto di evangelizzazione e lo hanno fatto per tre settimane i Padri sinodali convocati in Vaticano dal papa per la tredicesima assemblea ordinaria del Sinodo dei vescovi, conclusosi proprio ieri. Un momento di confronto e di proposta sul tema "La nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana".
Un importante contributo al tema arriverà dalla Pontificia Facoltà Teologica "San Bonaventura" Seraphicum di Roma che domani, in occasione dell'inaugurazione del nuovo anno accademico, ospiterà Padre Timothy Radcliffe che terrà una prolusione sul tema “Come toccare l’immaginazione dei nostri contemporanei con il messaggio cristiano”.
La giornata di avvio dell'attività accademica sarà aperta alle ore 9.30 dalla celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Giovanni Battista Re cui seguirà, alle 11, il saluto di padre Domenico Paoletti, preside della Facoltà e la prolusione di padre Timothy Radcliffe, teologo e noto conferenziere, Maestro generale dell'Ordine domenicano dal 1992 al 2001, docente di Sacra Scrittura all'Università di Oxford e apprezzato studioso della Chiesa e della società contemporanea. 
“Il tema della prolusione - spiega il preside Domenico Paoletti - vuole essere un contributo in questo anno della fede. In un tempo in cui al centro va posta la quaestio fidei  questo intervento si pone nella prospettiva del cardinale Newman per il quale il cuore è di solito raggiunto non attraverso la ragione ma per mezzo dell’immaginazione”.
Al termine degli interventi, il Gran Cancelliere della Facoltà, Padre Marco Tasca, proclamerà aperto l’Anno accademico 2012-2013.

Nessun commento:

Posta un commento