Pagine

Cerca nel blog

sabato 4 aprile 2015

Auguri di buona Pasqua!

Ecco il Padre amorevole 
che corre in aiuto del Figlio
e squarcia tutte le nuvole
e fa piovere dal cielo
quella manciata di rose
che noi umani chiamiamo
cristianesimo

Alda Merini



giovedì 2 aprile 2015

Dieci anni fa moriva Giovanni Paolo II

"Carissimi fratelli e sorelle, alle 21,37, il nostro amatissimo Santo Padre Giovanni Paolo II è tornato alla Casa del Padre, preghiamo per lui".

Furono queste le parole con cui mons. Leonardo Sandri, sostituto alla Segreteria di Stato, annunciò il 2 aprile del 2005 in piazza San Pietro la morte di papa Wojtyla.
Milioni di persone raggiunsero Roma per rendere omaggio al papa polacco e per partecipare al funerale. Da quel momento iniziò un continuo pellegrinaggio alla sua tomba, prima nelle Grotte vaticane e, dal 1° maggio 2011 giorno della beatificazione, nella Basilica di San Pietro. L'altare di san Sebastiano, dove si trova la tomba di san Giovanni Paolo II (canonizzato il 27 aprile dell'anno scorso) è meta di pellegrini provenienti da tutto il mondo.

Ma c'è un altro "fenomeno" di fede e sociologico che è iniziato nelle ore immediatamente successive alla morte del papa:


mercoledì 1 aprile 2015

Un contributo per l'evangelizzazione dell'Asia

Condivisione, fratellanza ed evangelizzazione sono i cardini dell’Istituto francescano di studi asiatici che sta muovendo i primi passi alla Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura”.

Un progetto dai vasti orizzonti, animato dallo spirito di servizio alla Chiesa, per contribuire a un’opera di inculturazione della fede cristiana e, in particolare, del carisma francescano nei territori asiatici.