Pagine

Cerca nel blog

giovedì 28 novembre 2013

Il Premio "Giuseppe De Carli", per il buon giornalismo

Questo post non rappresenta la "semplice" informazione su una cerimonia di premiazione - nella quale saranno resi noti i vincitori di un premio giornalistico - né sulla tavola rotonda alla quale siederanno noti professionisti dell'informazione religiosa.
Non ho mai pensato al blog come ad una bacheca sulla quale affiggere informazioni, bensì come uno spazio di riflessione nel quale ospitare, elaborare e condividere temi di attualità che mi stanno particolarmente a cuore.
Quello che segue è il comunicato stampa dell'Associazione culturale "Giuseppe De Carli - Per l'informazione religiosa", che ho co-fondato e di cui sono presidente, sulla cerimonia di premiazione in programma giovedì 5 dicembre.
Dietro alla notizia di questa giornata c'è molto di più, c'è un percorso avviato nel 2012, non senza difficoltà ma con la convinzione di quanto fosse importante e dovuto ricordare il collega Giuseppe De Carli, premiando un giornalismo di qualità improntato sull'etica e sullo spirito di servizio alla verità, mettendo in luce l'impegno dei giovani, creando momenti di riflessione.
Il 5 dicembre rappresenterà il traguardo di questa prima edizione ma, al contempo, vuole essere la linea di partenza per tanti altri obiettivi per una informazione religiosa di qualità, come quella cui ci aveva abituati Giuseppe De Carli. 

lunedì 11 novembre 2013

Nel ricordo e nell'insegnamento del collega Giuseppe De Carli

Si svolgerà giovedì 5 dicembre alle ore 16.30, alla Pontificia Università della Santa Croce, la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio "Giuseppe De Carli", riservato a giornalisti autori di lavori sull’informazione religiosa nei settori della carta stampata, dell’emittenza radiofonica, televisiva e dei nuovi media.
Il Premio è promosso annualmente dall'­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­Associazione culturale “Giuseppe De Carli - Per l’informazione religiosa” in collaborazione con la Pontificia Università della Santa Croce e la Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” Seraphicum di Roma.